HomeNewsGiulio Base è il nuovo direttore del Torino Film Festival

Giulio Base è il nuovo direttore del Torino Film Festival

Il regista e attore Giulio Base subentrerà a Steve Della Casa nella direzione artistica del Torino Film Festival a partire dall’edizione del 2024, la quarantaduesima.

Il tanto atteso passaggio di consegne avverrà ufficialmente alla fine del 41°Torino Film Festival, che si svolgerà tra novembre e dicembre 2023.

Una decisione presa dal Comitato di Gestione del Museo del Cinema, non senza però suscitare forti polemiche, dalle quali il presidente Enzo Ghigo si difende, sottolineando che l’esito della valutazione non è stato condizionato da fattori esterni, ma tiene conto soltanto dei meriti del candidato. Lo stesso neo-direttore risponde prontamente alle critiche con un atteggiamento fiducioso sul suo futuro operato “propongo di ritirare gli artigli e di essere giudicato per il lavoro che farò”.

I criteri del Comitato

Sembra, dunque, che i membri della commissione non abbiano avuto molti dubbi sulla scelta di Base, apprezzato per le sue doti artistiche e per la sua brillante carriera tra cinema e tv, così come risulta dalle loro dichiarazioni: “La scelta del Comitato di Gestione di Giulio Base è maturata valutando molto positivamente il progetto presentato. Oltre alle caratteristiche del candidato che presenta profonda conoscenza del cinema e della sua storia, spiccato gusto sia per il cinema cinephile che per il cinema popolare, ottimi rapporti con l’industria nazionale e internazionale nonché elevate competenze di gestione e di comunicazione”.

Giulio Base

Parole di stima e ammirazione provengono anche dal mondo della politica, così infatti si esprime Lucia Borgonzoni, sottosegretaria al Ministero della Cultura: “Alla guida del Torino Film Festival un uomo di cinema mosso da forte passione ed entusiasmo. Giulio Base riuscirà sicuramente nell’obiettivo di far crescere sempre più una manifestazione divenuta negli anni un’istituzione e saprà certamente fare bene e conquistare nuovi traguardi”.

Le più sentite congratulazioni, allora, al neoeletto direttore, che ricoprirà un ruolo prestigioso e di grande responsabilità, in passato affidato, tra gli altri, ad Alberto Barbera, Nanni Moretti e Gianni Amelio.

La carriera di Giulio Base

Nato a Torino nel 1964, Giulio Base è laureato in Lettere Moderne con una tesi in Storia e Critica del Cinema e in Teologia. Ha alle spalle una lunga carriera come regista, avendo firmato numerosi film, tra cui Poliziotti (1995), Il pretore (2014), Il banchiere anarchico (2018) e Il maledetto (2022). Come interprete ha recitato sotto la direzione di importanti registi come Nanni Moretti (Caro diario, 1993), Ridley Scott (Tutti i soldi del mondo, 2017), Daniele Luchetti (Il portaborse, 1991) e Riccardo Milani (Corro da te, 2022). Durante l’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, nel 2022, ha presieduto la giuria della sezione ‘Classici’.

Alessia Pennino
Alessia Pennino
Il cinema ha sempre rappresentato per me il rifugio perfetto dalle vicissitudini quotidiane, un porto sicuro dalla realtà, ma anche la dimensione ideale in cui sogni e desideri prendono forma. Ho sempre coltivato un interesse profondo per quest'espressione artistica, immaginandomi un giorno di scrivere recensioni per poter esprimere il mio punto di vista.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI