HomeNewsFestival di Berlino, Martin Scorsese riceverà un Orso d'Oro

Festival di Berlino, Martin Scorsese riceverà un Orso d’Oro

-

Al prossimo Festival di Berlino, edizione numero 74, a ricevere l’Orso d’Oro alla Carriera sarà un regista che tutti amiamo: Martin Scorsese.

Taxi Driver (1976), uno dei capolavori di Martin Scorsese

La scelta di Scorsese

Il prestigioso riconoscimento al regista italo-americano è imprescindibile, stando alle parole dei direttori artistici della Berlinale Mariëtte Rissenbeek e Carlo Chatrian.

I due hanno dichiarato: “Per chiunque consideri il cinema come l’arte di dare forma a una storia in modo del tutto personale e universale, Martin Scorsese è un modello ineguagliabile.

I suoi film hanno accompagnato la nostra storia di spettatori e di esseri umani, i suoi personaggi sono vissuti e cresciuti dentro di noi, la sua visione della storia e dell’umanità ci ha aiutato a capire e a interrogarci su chi siamo e da dove veniamo.

Killers of the Flower Moon, il suo ultimo film, è uno dei suoi più grandi successi. Come ha detto eloquentemente lo stesso Scorsese, il film è ‘un’offerta che riconosce la portata del terrore sperimentato dalla comunità di Osage, e che potrebbe anche dare una sorta di conforto’.

Killers of The Flower Moon, l'ultimo film di Martin Scorsese, che presto riceverà un Orso d'Oro alla Carriera al Festival di Berlino

È un grande piacere accogliere ancora una volta un buon amico del festival e offrirgli il nostro premio d’onore più prestigioso”.

In occasione dell’assegnazione del premio, durante il Festival di Berlino saranno proiettati molti dei suoi film: tra gli altri anche il film-concerto Shine a Light about the Rolling Stones, protagonista della Berlinale del 2008.

Il Festival di Berlino e Martin Scorsese: una storia che continua da anni

Sono molte le opere di Scorsese che sono passate per il Festival di Berlino. Ricordiamo, in particolare, Toro scatenato (1980) presentato nella sezione Fuori Concorso nel 1981, Cape Fear (1991), in concorso nel ’92, Gangs of New York (2002), presente nel 2003 e, nella sezione Retrospettiva, nel 2010.

E ancora il succitato Shine a Light, che ha aperto la Berlinale nel 2008, e Shutter Island (2010), presentato come Fuori concorso. A Berlino è passato anche il documentario Untitled New York Review of Books Documentary (2014), poi ribattezzato da HBO The 50 Year Argument.

Toro Scatenato (1980), un fotogramma del film di Martin Scorsese
Giulia Bucelli
Giulia Bucelli
Lettrice e spettatrice onnivora, non crede nello snobismo. Tuttavia non fa mistero della sua passione per il cinema orientale, gli horror e Alfred Hitchcock. Non si perde nemmeno un film di Cronenberg e Lanthimos.

ULTIMI ARTICOLI