Elvis, il re del rock nel nuovo trailer del film di Baz Luhrmann

Elvis, uno dei titoli maggiormente attesi dell’estate

Elvis, il nuovo film del regista Baz Luhrmann, si presenta al pubblico con un nuovo trailer distribuito da Warner Bros. da poche ore. Domani 25 maggio verrà presentato Fuori Concorso al Festival di Cannes 2022, mentre sarà nelle sale italiane a partire dal 22 giugno. Il film rivisita la vita dell’immortale re del rock (qui interpretato da Austin Butler) attraverso gli occhi del manager Tom Parker (interpretato da Tom Hanks). In particolare, Luhrmann si concentra nel raccontare l’enigmatico rapporto tra i due lungo un arco temporale di vent’anni, dagli esordi alla fama senza precedenti di Presley. Alla figura di Parker si affianca, nella vita del cantante, la significativa figura di Priscilla Presley (Olivia DeJonge). Completano il cast Dacre Montgomery nei panni del regista televisivo Steve Binder, gli attori australiani Leon Ford nei panni di Tom Diskin e Kate Mulvany in quelli di Marion Keisker; Gareth Davies come Bones Howe, Charles Grounds come Billy Smith, Josh McConville come Sam Phillips e Adam Dunn nei panni di Bill Black. Da segnalare che fa parte della colonna sonora ufficiale del film una versione personale dell’iconica “If I can dream” degli italiani Måneskin. Ecco il nuovo trailer italiano di Elvis:

Il ritorno di Baz Luhrmann

Elvis segna il ritorno al cinema di Baz Luhrmann dopo ben nove anni (il suo ultimo film fu Il grande Gatsby con Leonardo Di Caprio). Una filmografia molto breve la sua, ma pochi film sono bastati a renderlo un’icona riconoscibile nel panorama del cinema contemporaneo. Il regista australiano si distingue per la frenesia con il quale utilizza il montaggio e la macchina da presa e una maniacale cura della scenografia e dei costumi. I suoi film, infatti, vengono spesso associati a spettacoli di danza. Inoltre, spesso si è appropriato di storie famose con l’intento di modernizzarle e riportare alla contemporaneità, grazie anche all’uso della musica che serve da catalizzatore per completare il senso di straniamento e il processo artistico. Moulin Rouge, forse il suo più grande successo, è un esempio perfetto del suo cinema.

elvis
Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI