Il British Film Institute ha appena annunciato la morte del regista Alan Parker a 76 anni, spiegando che il cineasta si è spento dopo una «lunga malattia».

Da Fuga di Mezzanotte a Birdy, da The Wall a The Commitments fino al visionario horror Ascensore per l’inferno con Mickey Rourke, Parker si è dimostrato un regista versatile e a tratti sperimentale.

I suoi film hanno raccolto numerose nomination agli Oscar e i suoi successi Fuga di Mezzanotte e Saranno Famosi ne hanno vinto quattro.
Tra le sue opere più sperimentali figura anche la trasposizione degli anni ottanta dell’album The Wall dei Pink Floyd presentato a Cannes.
Il suo ultimo film del 2003 The Life of David Gale è considerato un vero e proprio cult, grazie anche alla partecipazione di Kevin Spacey e Kate Winslet. Il film ha avuto un grande impatto anche nella vita reale, risollevando la questione sulla pena di morte negli Stati Uniti.