Disney Plus seguirà la linea tracciata da Netflix, in arrivo un aumento prezzi e piano con pubblicità

Sembra essere (purtroppo) arrivato il momento, dopo la piattaforma streaming del “tudum” ora tocca a Disney Plus fare i conti con i propri abbonati. A partire dal giorno 8 Dicembre, negli Stati Uniti, la piattaforma di Disney aumenterà il proprio abbonamento mensile di ben 3 dollari, passando da 7,99 a 10,99 dollari mensili. Per poter scampare a questo aumento, gli utenti potranno optare per un piano “con pubblicità” dal costo di 7,99 dollari.

Per i nuovi iscritti sarà presente anche il Bundle Duo Basic, grazie al quale sarà possibile accedere a Disney Plus e Hulu (con all’interno pubblicità) al prezzo di 9,99 dollari.

Al momento, nel nostro paese, il prezzo è 8,99 euro per il piano mensile e di 89,99 euro per quello annuale. Questi, sono prezzi che hanno già subito un importante aumento, visto che a Marzo 2020 il costo era di 59,99.

Quante saranno le pubblicità all’interno dei contenuti di Disney Plus?

La pubblicità sarà posizionata all’inizio e nel mezzo del contenuto (un film o una puntata di una serie), esattamente come accade guardando un programma televisivo offline. Non si sa ancora quanti saranno gli annunci previsti, e soprattutto la loro proporzione rispetto alla durata del prodotto che si andrà a visionare.

E’ stato però già affermato, che in alcuni casi gli annunci pubblicitari non verranno inseriti a prescindere dal piano di abbonamento scelto. Questo riguarda:

  • I contenuti visualizzati da un profilo bambino
  • I contenuti Disney Junior
  • I contenuti per i minori di 7 anni
  • I contenuti di cui è stato fatto il download

Sarà curioso vedere il comportamento degli utenti nelle prossime settimane, è prevedibile che vi sia un aumento delle iscrizioni e rinnovi annuali, ma è però altrettanto probabile che vi saranno numerose disdette per quanto riguarda quelli mensili.

L’inaspettato aumento porterà i frutti sperati o si dimostrerà un harakiri in termini di guadagni?

Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI