lunedì, 19 Aprile, 2021

Dion

Non capita tutti i giorni di vedere dei corn flakes levitare a mezzaria o vedere fluttuare dei pesci sopra la superficie di un lago. Se poi, queste cose le dovesse compiere vostro figlio, lo shock sarebbe immenso. Questo è quello che capita alla povera Nicole ( Alisha Wainwright), madre di Dion (Ja’Siah Young) un bambino che improvvisamente e inspiegabilmente (ma alla fine scopriremo il perché) si ritrova con dei poteri paranormali. Questi “doni” inizialmente sono un problema quasi ingestibile per la giovane donna che è rimasta da poco vedova; il marito è morto in circostanze misteriose per salvare Charlotte (Deirdre Lovejoy) una donna misteriosa a cui Nicole dovrà chiedere molte cose.

Colazione alternativa

Ad affiancare mamma e figlio ci sono anche Pat (Jason Ritter), migliore amico di Mark (Michael B.Jordan) il defunto padre di Dion e la compagna di classe Esperanza  (Sammi Haney) costretta sulla sedia a rotelle da una malattia genetica. Come in tutte le storie che si rispettano c’è anche un’ antagonista denominato “L’uomo dei fulmini” un’entità malvagia fatto di energia pura, con immensi poteri. Sarà compito di Dion sconfiggere la creatura. Il finale è ricco di emozioni, colpi di scena e lascia un’apertura per una nuova stagione, che però ancora non è stata ufficialmente annunciata. Dall’ottima risposta del pubblico però, non dovrebbero esserci problemi e a presto dovremmo avere buone notizie a riguardo.

Inseguito

Ispirato al fumetto Raising Dion di Dennis Liu, riesce a tenere lo spettatore incollato allo schermo. Prodotta per ogni tipo di età, la serie affronta il tema della diversità e l’accettazione di questa attraverso un percorso non facile ma doveroso. Sono passati anni dalla frase di Ben Parker “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”, ma a un bambino non si può chiedere una cosa del genere ed è per questo che Dion eleva Pat a suo mentore per gestire al meglio i superpoteri. Presto si scoprirà la provenienza di questo dono e della presenza di altre persone come lui. Non è solo e questo rende il nostro piccolo eroe consapevole del proprio destino che determinerà il risultato dello scontro finale.

Dion e Esperanza

Nel cast possiamo trovare Jason Ritter, figlio del compianto John Ritter che tra gli anni 70 e 80 spopolò con il divertentissimo “Tre cuori in affitto”, dove un ragazzo si trovava a condividere un appartamento con due ragazze. Altro elemento importante del cast è Michael B. Jordan diventato famoso per “Chronicle” un found footage in stile falso documentario, in cui tre ragazzi filmavano i super poteri acquisiti fino al tragico epilogo, e anche per aver interpretato Adonis Creed nei due film spin off di Rocky.

I tre protagonisti

La serie TV è stata girata ad Atlanta. Possiamo affermare che ci troviamo davanti ad un prodotto di nuova generazione, dove i super poteri li ha un bambino, giocando sul fatto che il fanciullo, come ogni suo coetaneo nei suoi panni, diventerà un pericolo per se e per gli altri. In conclusione, possiamo dire che il prodotto vale la pena di essere visto, anche per l’interpretazione (ancora acerba ma molto simpatica) del piccolo Ja’Siah. Ora resta solo l’attesa per scoprire se la seconda stagione si farà in modo che possa rispondere ad alcuni destini lasciati in sospeso.

Buona visione

Luca Albanese

49 anni nato a Sanremo, vive a Latina. Cuoco di professione, appassionato di cinema e serie tv. Ha scritto la sceneggiatura di un cortometraggio e di alcuni video musicali. Pensa che le serie tv siano il modo migliore per raccontare una storia in tutte le sue sfaccettature. Cacciatore assiduo di locations cinematografiche.

Film preferito: Shining

Serie tv preferita: Fringe
Articolo precedenteThe Big Sick
Prossimo ArticoloJojo Rabbit, una commedia nera sul nazismo

Invia una replica

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

RIMANI CONNESSO

35,350FansLike
15,400FollowersFollow
2,283FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI