HomeNewsConero Film Festival, lo spettacolo del cinema italiano degli Anni '80

Conero Film Festival, lo spettacolo del cinema italiano degli Anni ’80

-

Conero Film Festival esordisce con una “edizione 0” che ha già centrato l’obiettivo. Mettere in primo piano i migliori film di un periodo d’oro per il cinema italiano. Sullo sfondo la suggestiva location della Riviera del Conero, sotto le stelle la proiezione di pellicole indimenticabili e che fanno parte della nostra cultura, non solo cinematografica.

Numana, suggestiva e pittoresca località di mare delle Marche, si è illuminata a festa. Per accogliere non solo gli aficionados delle sue spiagge, ma i tanti appassionati di un periodo che evoca leggerezza, entusiasmo ed il gusto di raccontare, e saper scrivere, storie così vicine alla nostra vita. E che tra un sorriso e una battuta si sono incastonate definitivamente nei nostri ricordi.

Conero Film Festival, le proiezioni sotto le stelle

Al Cinema Arena Italia in programma sei film che più di tutti sanno rendere il senso degli Anni ’80 e della loro cinematografia. Lunedì 26 Giugno ha aperto le danze Compagni di scuola di e con Carlo Verdone, pellicola del 1988, con Nancy Brilli, Cristian De Sica, Massimo Ghini. Martedì 27 è stato il turno de Il Piccolo diavolo con Roberto Benigni e Walter Matthau. Mercoledì 28 spazio per la geniale coppia Benigni-Troisi con Non ci resta che piangere, trama complessa e surreale campione di incassi 1984-85.

Ancora tre giorni in crescendo ci aspettano.
Si parte questa sera con l’omaggio a Francesco Nuti e al suo Tutta colpa del Paradiso, del 1985, che gli valse il Ciak d’oro. Con Ornella Muti e il “toscanaccio” doc Novello Novelli, è la storia del viaggio di un uomo appena uscito di prigione per riabbracciare suo figlio.

Domani 30 Giugno sarà il turno di Borotalco, anno 1982, con Carlo Verdone e Eleonora Giorgi, con le musiche di Lucio Dalla. Un successo di pubblico e critica, tanti premi e riconoscimenti, tra cui 5 David di Donatello, e personaggi e battute che ne hanno decretato il ruolo di film cult degli Anni ’80. A partire dalla celebre “Mi imbarcai su un cargo che batteva bandiera liberiana…“.

L’ultimo appuntamento è per Sabato 1° Luglio con un altro film iconico per quegli anni. Sotto il vestito niente, un successo di pubblico per la pellicola del 1985 dei fratelli Vanzina, ambientata nel mondo della moda, con un cast internazionale e una colonna sonora da marchio di fabbrica azzeccatissimo. Un giallo a tinte forti e realistiche in cui Carlo e Enrico Vanzina, e un Donald Pleasence perfetto nella parte del commissario, hanno saputo immortalare gli ambienti, le luci, le ombre e le contraddizioni della “Milano da bere“.

Conero Film Festival, la mostra, i premi e lo spettacolo

Ideata e prodotta da LTM&Partners in collaborazione con Regione Marche ed ATIM, la manifestazione vanta un Direttore Artistico d’eccezione: Enrico Vanzina.
Sceneggiatore, produttore e scrittore, è considerato uno dei registi più iconici del cinema italiano. E insieme al caro fratello Carlo, scomparso nel 2018, ci ha regalato le commedie più belle, complesse, sofisticate e mai pigramente banali sulla nostra Italia e sui suoi amatissimi Anni ’80.

E questo suo amore traspare negli ingredienti sapientemente selezionati per questa edizione inaugurale di un festival che si candida ad un roseo futuro. Una mostra viva che è già cultura in fermento, “Anni ’80 Effetto Cinema”, fatta di locandine, manifesti cinematografici e fotobuste originali dell’epoca. Un’occasione, sentita ed attesa, per premiare le eccellenze del cinema protagoniste di quegli anni.

E infine due serate di spettacolo dal vivo, in Piazza del Santuario, con ospiti e musica dal vivo. Venerdì 30 Giugno saliranno sul palco Ezio Greggio, Jerry Calà e Gabriella Germani.
Sabato 1° Luglio, nella serata conclusiva, parteciperanno Massimo Ghini, Marco Marzocca, Eleonora Giorgi e Giampiero Mughini.

ULTIMI ARTICOLI