HomeNewsChristopher Nolan e quel sogno di girare uno 007

Christopher Nolan e quel sogno di girare uno 007

Sicuramente Christopher Nolan è uno dei registi più influenti e importanti di questa generazione, autore di film già passati alla storia come Memento (2000), Il Cavaliere Oscuro (2008), Inception (2010), Interstellar (2014), o il recente Tenet (2020). Adesso, con l’avvento di Oppenheimer, Nolan punta a un nuovo grande successo e pare che dalle prime recensioni e dai commenti di colleghi illustri (come quello di Paul Schrader che ha definito il film come “il più importante del secolo”) Cris abbia centrato l’obbiettivo.

Ma come un bambino che racconta a tutti cosa vuole fare da grande, Nolan ha detto di avere un sogno nel cassetto molto particolare.

Le dichiarazioni di Nolan

L’autore inglese, che ha iniziato la sua carriera col quasi sconosciuto Following (1998), ha partecipato al podcast Happy, Sad Confused e si è lasciato andare a diverse dichiarazioni interessanti.

Prima di tutto, Nolan ha parlato proprio di Oppenheimer, parlando dell’incredibile cast che ha avuto a disposizione:

“Sì, avevamo un cast incredibile: Cillian Murphy, Robert Downey Jr., Matt Damon, Emily Blunt, Florence Pugh, Gary Oldman, ma non si tratta solo di star. È un cast fatto di persone molto diverse, e questo si può vedere anche nei ruoli minori […] Io non amo i personaggi “predefiniti”, voglio che ci si ricordi di quel personaggio perché interpretato da quell’attore”.

Un sogno particolare

Cris ha poi rivelato un film che sarebbe onorato di dirigere, e si tratta di una vera e propria sorpresa, ovvero un episodio della saga di 007.

Adoro quei film. L’influenza di quei film sulla mia filmografia è evidente. Sarebbe un incredibile privilegio farne uno. Quando assumi un personaggio del genere, stai affrontando una serie di vincoli. Devi avere l’atteggiamento giusto nei suoi confronti. Deve essere il momento giusto nella tua vita creativa in cui puoi esprimere ciò che vuoi esprimere e scavare in qualcosa all’interno dei vincoli appropriati. Non vuoi mai affrontare qualcosa del genere e farlo male”.

Da buon inglese quale è, Nolan ama James Bond e tutto ciò che rappresenta. Il personaggio creato da Ian Fleming e portato in auge sul grande schermo da Sean Connery è una sorta di mito culturale per ogni inglese.

Certo, pensare a un nuovo capitolo di 007 diretto da Nolan non può che stuzzicare la nostra fantasia, magari con uno dei gli attori con cui ha già lavorato nella parte di James Bond.

E voi ce lo vedreste un James Bond in versione “Nolaniana”?

Riccardo Orazzini
Riccardo Orazzini
Laureato in Discipline dello spettacolo e con un master in Arti del Racconto, sono appassionato di cinema, serie TV e videogiochi praticamente da sempre. Sono anche uno sceneggiatore e spazio tra tutti i generi possibili, dal drama all’horror splatter, dalla comedy al più strappalacrime dei film romantici.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI