sabato, 23 Ottobre, 2021

Chadwick Boseman: in migliaia chiedono un memoriale nella sua città natale

Ad Anderson, in South Carolina, chiesta la rimozione di una statua confederata per sostituirla con una in memoria dell’attore scomparso prematuramente.

Pochi giorni fa una notizia ha sconvolto il mondo del cinema. All’età di 43 anni è venuto a mancare l’attore afroamericano Chadwick Boseman. La causa della sua morte è legata al progredire di un tumore al colon con il quale l’attore stava combattendo da circa quattro anni. L’attore aveva deciso di tenere nascosta la sua malattia, girando svariati film mentre si sottoponeva ad interventi e chemioterapie.

Black Phanter
Chadwick Boseman in “Black Phanter”

La morte di Chadwick Boseman ha toccato profondamente molte star di Hollywood che hanno espresso il loro cordoglio tramite i social. Da Nicole Kidman, fino a Robert Downey Jr e Chris Evans (questi ultimi hanno recitato con Boseman nella saga di Avengers). Particolarmente toccante il tributo di Ryan Coogler, regista di “Black Phanter”, e di Michael B. Jordan. Entrambi hanno scritto un lungo pensiero sui social spendendo parole di ammirazione verso l’attore.

https://www.instagram.com/p/CEfOXQTJJXV/
https://www.instagram.com/p/CEdTxJWFYoD/
https://www.instagram.com/p/CEkpoYcgi43/

A quasi una settimana dalla sua scomparsa, è spuntata online una petition che chiede instaurare un memoriale in onore dell’attore ad Anderson, sua città natale. La petizione è stata firmata da oltre 4 000 persone e è stata indirizzata al sindaco della città e al governatore del South Carolina.

Si legge nella nota: “Crediamo che la comunità dovrebbe riunirsi per onorare qualcuno di Anderson, in South Carolina, che è stato in grado di cambiare l’industria cinematografica. Ha aperto molte porte a molti giovani neri con i suoi ruoli principali in film come “Black Panther” o “Marshall”. È quindi naturale che la sua città natale onori ciò che ha fatto. Non c’è bisogno di polemiche politiche in questa decisione “

Questo evento così traumatico ha scovolato anche i piani dei Marvel Studios. Infatti è programmata per maggio 2022 il secondo capitolo di Black Phanter, che a questo punto rimane senza il suo protagonista, ovvero il Re T’Challa, interpretato proprio da Boseman. In queste ore si sta infatti discutendo se sia opportuno o meno sostituire o meno l’attore. I fan chiedono che la sua figura del mitico Re T’Challa non venga interpretato da nessun altro attore.

“Black Phanter” è uscito nelle sale americane nel 2018 incassando ben 1.347.000.000 di dollari in tutto il mondo. È stato il primo blockbuster hollywoodiano completante gestito e interpretato da attori afroamericani, rompendo così delle barriere di rappresentazione all’interno del MCU. Recentemente l’attore afroamericano è comparso anche nell’ultimo film di Spike Lee “Da 5 Bloods”.

Il tweet con l’annuncio della morte di Chadwick Boseman è stato il tweet con più like in assoluto nella storia del social, segno del grande affetto dei fan. La morte di Boseman ha lasciato un vuoto, che dovrà essere ricolmato portando avanti la sua battaglia per la comunità afroamericana. In un sketch girato durante il Tonight Show con Jimmy Fallon possiamo chiaramente vedere l’impatto che l’attore ha avuto sulla comunità.

Boseman era un’eroe, con una grande forza di volontà, che dobbiamo ringraziare per il suo insegnamento che non deve essere dimenticato e né tantomeno trascurato.

ARTICOLI RELATIVI

RIMANI CONNESSO

35,124FansLike
15,300FollowersFollow
2,243FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI