HomeNewsBox Office italiano: Barbie da record

Box Office italiano: Barbie da record

-

Barbie domina il Box Office italiano del weekend, con il più alto incasso alla partenza di tutto l’anno. Negli USA le doppie programmazioni con Oppenheimer sono diventate un fenomeno di costume. Barbie ha già recuperato i suoi costi di produzione, in meno di una settimana.

7.717.000 euro in quattro giorni: è il risultato spettacolare del primo weekend al Box Office italiano per Barbie con Margot Robbie e Ryan Gosling, diretti da Greta Gerwig.
Cinetel ci parla di un fine settimana cinematografico che in generale ha fatto registrare il +192% rispetto alla settimana precedente, ed è di sei volte e mezzo superiore a quello dell’anno scorso nello stesso periodo.

Box Office italiano e mondiale, Barbie e i numeri da boom

Il merito di questa enorme risalita al Box Office, almeno per quanto riguarda L’Italia – a differenza che in America, dove Barbie ha dominato quasi la metà del mercato in coppia con Oppenheimer (che invece in Italia arriva il 23 agosto) – è tutto da attribuire al film basato sul giocattolo Mattel. La sua prima posizione di 9 volte gli incassi della seconda.

Costato intorno ai 140 milioni di dollari, con un incasso mondiale che ha già raggiunto i 337, il film è già in pari con i costi di produzione, e nei prossimi giorni coprirà tranquillamente quelli promozionali, per cominciare a rivelarsi il più grande affare della Warner Bros. Negli Usa ha debuttato con 155 milioni di dollari (fonte Boxoffice Pro), dove il 65% del pubblico era composto da donne e – dato ancora più significativo quando si parla di questi boom – l’81% ha meno di 35 anni.

Simbolicamente, specie se consideriamo il messaggio e lo spirito del film, segna in Nord America il più alto incasso del weekend per un film diretto da una donna.

box office

Qui in Italia Barbie è il più alto incasso d’esordio del 2023. Paragonandolo alle partenze di blockbuster molto più costosi anche del 2022, ha superato Super Mario Bros. – Il Film (5.700.000), Minions 2 (4.392.000 o 5.928.089 contando le anteprime), Thor: Love and Thunder (4.916.000).

Insegue invece Doctor Strange nel Multiverso della Follia (8.291.000) e Avatar: La via dell’acqua (9.982.000). Occhio però: a differenza di Barbie, tutti questi film hanno avuto a disposizione cinque giorni alla partenza, non quattro. Se si calcola infatti la media giornaliera, solo Avatar 2 batte Barbie, ma di poco (1.996.400 contro 1.929.250).

Carlotta Pinto
Carlotta Pinto
Scrittrice per la carta e per il web, appassionata di cinema e serie tv.

ULTIMI ARTICOLI