Babylon: nuova featurette del film di Damien Chazelle

Babylon, il cui trailer è online già da qualche mese, si prospetta sempre più come “una lettera d’odio a Hollywood, ma una lettera d’amore al cinema”, stando alle dichiarazioni di Damien Chazelle (Whiplash, La la land).

Ecco l’ultimo video pubblicato dal canale YouTube Paramount, dove si alternano scene del film e interventi di regista ed attori, che appaiono a dir poco entusiasti:

Nel cast troviamo Brad Pitt e Margot Robbie, che avevano già collaborato nell’ultima pellicola di Quentin Tarantino, C’era una volta… a Hollywood. Indubbiamente sono loro due le star indiscusse del film.

I due sono affiancati da altri nomi apprezzati, ad esempio Tobey Maguire (Il grande Gatsby, Spiderman), Katherine Waterston (Vizio di forma, Animali fantastici) ed il bassista dei Red Hot Chili Peppers Flea (Il grande Lebowski, Obi-Wan Kenobi).

Prodotto dalla Paramount Pictures con un budget di 78 milioni di dollari, il film arriverà nelle sale italiane a gennaio 2023.

Babylon sarà un film in costume, ambientato nella Hollywood degli anni ’20: eccessi, vizi, party sfrenati, scandali e misteri.

È la fase di mutamento dal cinema muto al sonoro, l’età d’oro del jazz e del divismo.

La trama segue la storia di una giovane attrice esordiente, Nellie LaRoy (Margot Robbie), unitamente a quella di un giovane aiuto regista, Manny Torres (Diego Calva). Ci sono poi grandi divi del cinema in ascesa o in declino, l’attore più celebre è Jack Conrad (Brad Pitt), ispirato a John Gilbert.

Il regista premio Oscar Damien Chazelle ha dichiarato che Babylon sarà una pellicola che si concentra sui cambiamenti della società, ispirata a tre grandi film della storia della settima arte: La dolce vita di Federico Fellini, Il padrino di Francis Ford Coppola e Nashville di Robert Altman.

L’opera è stata inoltre definita “un’ epopea audace”. La prima proiezione negli States ha però diviso gli spettatori, facendo risultare contrastanti i pareri.

Si attende dunque gennaio per poter vedere se effettivamente Babylon sia un film di alta qualità e se riuscirà a soddisfare le aspettative.

babylon
Isabella Fleri
Isabella Fleri
Se, come in Manhattan, anch’io dovessi stilare una lista delle 10 cose per cui vale la pena di vivere, la settima arte avrebbe un posto di riguardo. Tra i registi che più hanno contribuito alla mia cinefilia Stanley Kubrick, Paul Thomas Anderson, Michelangelo Antonioni e, naturalmente, Woody Allen.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI