HomeNewsAvatar 3, James Cameron tornerà sul set per nuove riprese

Avatar 3, James Cameron tornerà sul set per nuove riprese

Il regista James Cameron fa sapere ai fan che tornerà sul set di Avatar 3 per alcune, necessarie modifiche. Mentre qualcuno ha subito temuto il peggio per l’intero franchise incentrato sull’interazione tra umani e Na’vi, ci ha pensato proprio Cameron a placare gli animi, parlando di ritocchi d’ordinaria amministrazione.

Avatar 3, in arrivo alcune importanti modifiche

Con l’uscita di Avatar – La via dell’acqua, il regista e gli altri addetti ai lavori della saga di Avatar hanno confermato le proprie straordinarie capacità, mostrando al pubblico d’essere in grado di emozionare, ancora una volta, mettendo in scena le complesse interazioni che legano umani e Na’vi. Il secondo capitolo è divenuto infatti il terzo film con maggior incassi della storia del cinema, e ha ricevuto numerose candidature ai premi Oscar, aggiudicandosi quello per i migliori effetti speciali, senza contare i due Golden Globe e i due BAFTA.

Avatar 3

È normale, dunque, che vi sia apprensione per i fan delle avventure del protagonista Jake (Sam Worthington) e dei suoi compagni, considerando l’alto potenziale racchiuso in ogni progetto legato al mondo di Pandora. Cameron ha fatto sapere, in precedenza, d’aver lavorato contemporaneamente al secondo e al terzo capitolo, ma ha comunque annunciato d’essere all’opera su alcune modifiche relative ad Avatar 3. Niente da temere però, a detta proprio del regista, riguardo il destino della pellicola, dato che si tratta di ritocchi d’ordinaria amministrazione.

Avatar 3 è infatti ancora confermato in uscita per il mese di dicembre del 2025, e le nuove riprese non devono preoccupare il pubblico: la post-produzione con l’utilizzo degli effetti speciali digitali procede a pieno regime e comporterà un ritorno sul set nel prossimo mese di giugno.

Il regista dei primi due film del franchise di Terminator assicura però che la tabella di marcia non subirà rallentamenti, e ha rivelato anche notizie incoraggianti sullo sviluppo della quarta pellicola della saga di Avatar, che arriverà entro il 2029, mentre il suo sequel dovrebbe chiudere il cerchio nel 2031.

Le parole del regista

James Cameron parla del terzo film sugli imponenti Na’vi come di un prodotto ormai completato. Verranno girate brevi riprese aggiuntive di raccordo o di correzione, equivalenti al 2-3% della pellicola, mentre alcune riprese dal vero si concluderanno a giugno, andando a coprire un altro 2% di girato.

Inoltre, circa un quarto del sequel di Avatar 3 è già stato portato a casa dagli addetti ai lavori. Aggiunge il regista poi che la tecnologia a disposizione dell’industria cinematografica è giunta ad un punto ottimale per ultimare tutti i progetti relativi alla saga di Avatar, ma ogni secondo prima della data d’uscita nel 2025 sarà prezioso per ottenere i risultati sperati.

Cameron precisa anche che sono serviti sette anni di preparazione per lavorare sul secondo e terzo capitolo, mentre altri quattro si sono resi necessari per la direzione vera e propria, tutto questo per riuscire a dare voce alla creatività degli artisti della computer grafica. Inutile dire che i fan non potranno che aspettarsi il meglio da un professionista come James Cameron, e non di meno dai suoi collaboratori.

Il quinto film non sarà la fine del franchise?

Altre recenti dichiarazioni di James Cameron riguardano anche la possibilità di altri film oltre il quinto della saga di Avatar. Il regista avrebbe infatti idee anche per altri due capitoli ma, nell’eventualità, non sarebbe lui ad occuparsene e sceglierebbe di passare lo scettro di Pandora ad un altro coordinatore dei lavori.

Danilo Abate
Danilo Abate
In bilico continuo fra il thriller d’autore e una pellicola di fantascienza, cerco sempre nuovi modi per riflettere, trovare prospettive inedite e sorprendermi. Parlare di cinema è parlare di opere fatte di emozioni umane, cose concrete, che vengono rese nel modo più imprevedibile e astratto. Il mio obiettivo è scandagliare ogni angolo di girato per dare voce a ciò che è nascosto tra un ciack e l’altro.

ULTIMI ARTICOLI