Angela Lansbury ci ha lasciato, addio alla Signora in Giallo

Angela Lansbury è morta all’età di 96 anni

Quando muore un personaggio dello spettacolo che nella sua vita e grazie al suo lavoro ha raggiunto lo status di icona mondiale, non è la notizia della morte in sé a sconvolgerci e darci dispiacere. Il successo li ha resi immortali e se inconsapevolmente hanno accompagnato la nostra crescita la tristezza nel sapere della loro dipartita aumenta ancor di più. E’ il caso di Angela Lansbury, conosciuta da tutti per aver interpretato la Signora in Giallo nell’omonima serie televisiva, ruolo che le fece guadagnare 14 candidature agli Emmy Award. Tutti e dico tutti, almeno una volta, hanno visto la scrittrice Jessica Fletcher risolvere i misteri di Cabot Cove, cittadina fittizia nel Maine. Per altri vederla in azione era proprio routine quotidiana, quando la televisione trasmetteva gli episodi all’ora di pranzo. Naturalmente Angela Lansbury è stata tanto tanto altro e lo ricorderemo, ma se per molti resta la Signora in Giallo c’è un motivo. Si tratta della cosiddetta fidelizzazione dello spettatore, ancor prima che nascessero le piattaforme streaming. L’appuntamento con la televisione, all’epoca, era qualcosa di irrinunciabile e le serie investigative hanno sempre avuto fascino sullo spettatore. Aggiungiamoci il viso rassicurante (anche un po’ da nonna) della Lansbury e il gioco è fatto.

angela lansbury

Una carriera straordinaria

Approdò a Hollywood da giovanissima con un contratto con la MGM. Fu nominata tre volte ai Premi Oscar. La prima candidatura per il film Angoscia del 1944, film diretto da George Cukor con Charles Boyer e Ingrid Bergman. La seconda arrivò l’anno successivo per il film Il ritratto di Dorian Gray, considerato uno dei migliori adattamenti del romanzo di Oscar Wilde. Questo stesso ruolo le fece vincere il primo Golden Globe. Il 1962 è l’anno della terza candidatura agli Oscar per il film Va’ e uccidi in cui interpreta una madre maligna che trasforma suo figlio in un assassino. Quasi fosse predestinata al genere mystery, nel 1980 interpreta Miss Marple nel film Assassinio allo specchio, dopo essere stata nel cast di Assassinio sul Nilo. I piccoli nati negli anni Novanta, inoltre, non potranno dimenticare che Angela Lansbury ha prestato la sua voce a Mrs. Bric, la teiera de La bella e la bestia. Continua nel doppiaggio, qualche anno dopo, interpretando l’imperatrice Madre in Anastasia, disegnata a sua immagine e somiglianza. Si distinse anche a teatro interpretando numerosi ruoli e nella sua carriera vinse quattro Tony Award per Mame, Dear World, Gypsy: A Musical Fable e Sweeney Todd. Concludiamo la panoramica della carriera di Angela Lansbury ricordando il film Disney Pomi d’ottone e manici di scopa. Un’altra performance indimenticabile per un film che ha cresciuto e continua a crescere intere generazioni.

angela lansbury
Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI