HomeNewsA Family Affair, ecco cosa non ha convinto

A Family Affair, ecco cosa non ha convinto

A Family Affair è un film disponibile su Netflix a partire dal 28 giugno. Sullo schermo ci sono Nicole Kidman, Zac Efron e Joey King. Nel film Kidman interpreta la mamma di Joey King, assistente di un attore famoso, interpretato da Zac Efron. Zara (Joey King) scopre che Brooke (Nicole Kidman) ha una relazione con Chris Cole (Zac Efron), con cui Zara non ha un bel rapporto. Infatti Cole è un ragazzo molto capriccioso e dispotico.

A family affair

Family affair perché Kidman ha accettato il ruolo in questo film?

Family affair è una commedia, sicuramente mal riuscita. Durante un’intervista Nicole Kidman ha rivelato perché ha accettato il ruolo nella pellicola.

L’attrice ha rivelato di essere attratta dall’idea di fare qualcosa di leggero e divertente. Tra l’altro l’attrice aveva già lavorato con Efron in The Paperboy, insieme anche a Matthew McConaughey. L’attrice tra l’altro era reduce di Expatas, che per lei era stato molto impegnativo.

Mentre per quanto riguarda Nicole Kidman e Joey King questa si tratta della prima collaborazione, ma Kidman ha rivelato di aver trovato molto interessante lavorare insieme a King e conoscerla un po’ alla volta.

Il film è stato descritto dalla stampa come una grandissima delusione. A family affair per certi versi sembra molto simile a The idea of you, il film di Prime con Anne Hathaway e Nicholas Galitzine. La trama che tra l’altro ricalca anche quella di Notting Hill, ovvero il racconto di una storia d’amore tra una star e una persona normale. La differenza è la grande differenza d’età tra i due.

La scrittura e l’azione mostrano e trasmettono molta superficialità, giocando sul piano dell’irrealtà e della superficialità. Inoltra Zac Efron e Nicole Kidman non sembrano così affiatati e sullo schermo non riescono a trasmettere il fatto di essere una coppia innamorata.

Non si riesce a prendere sul serio il film, che è sempre troppo stereotipato e stigmatizzato. Il regista è Richard LaGravense che aveva scritto La leggenda del re pescatore.

Alessia Morresi
Alessia Morresi
Amo l'arte in generale, ma il cinema è da sempre stato la mia più grande passione. I miei registi preferiti sono Wes Anderson e Quentin Tarantino, entrambi eclettici e in continua ricerca di una loro marca di artisticità. Non ho un genere preferito, ma sicuramente un buon thriller cattura immediatamente la mia attenzione.

ULTIMI ARTICOLI